Psichiatria - Sezione F.A.Q.
Le domande più frequenti

a cura del Dr Andrea Mazzeo

Clicca qui per una richiesta di informazioniinfo@andreamazzeo.it
Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal
proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono
essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento.
Psichiatra a Roma,Lecce: Prenota una visita medica


Psicofarmaci in gravidanza

Date le numerose richieste di informazioni pervenutemi sull'uso degli psicofarmaci in gravidanza, ho pensato di sintetizzare in questa pagina le conoscenze attuali sull'argomento.
La pagina è ancora in costruzione.



Ansiolitici Antidepressivi SSRI Antidepressivi triciclici Antidepressivi IMAO
Antiepilettici Antipsicotici Litio carbonato Altri psicofarmaci


Ansiolitici (benzodiazepine)
RISCHIO DI MALFORMAZIONI FETALI Sono controindicati nei primi 3 mesi di gravidanza. Possono causare palatoschisi.
TOSSICITÀ NEONATALE Causano vari problemi nel neonato, fra cui difficoltà respiratoria e sindrome di astinenza alla nascita, se usati in maniera continua negli ultimi 3 mesi di gravidanza.
RISCHIO COMPORTAMENTALE In alcuni casi hanno provocato lieve ritardo dello sviluppo psicomotorio del bambino.
ALLATTAMENTO Controindicati. Vengono eliminati con il latte materno e possono provocare, nei bambini allattati al seno, sonnolenza profonda, perdita di peso, sofferenza del fegato, danni psicomotori.



Antidepressivi SSRI
RISCHIO DI MALFORMAZIONI FETALI Sono relativamente sicuri, rispetto ai triciclici, sia per la madre sia per il feto. Gli studi condotti sinora non hanno dimostrato l'aumento di specifiche malformazioni. Per la paroxetina e per il citalopram si dispone di maggiori notiizie.
TOSSICITÀ NEONATALE Possono provocare nel neonato coliche, irritabilità, aumento della frequenza respiratoria.
RISCHIO COMPORTAMENTALE Uno studio con la fluoxetina non ha messo in evidenza alterazioni del linguaggio, del quoziente intellettivo e del comportamento, in bambini sino a 5 anni di età.
ALLATTAMENTO Passano nel latte materno, anche se in piccola quantità. Con la fluoxetina possono aversi problemi di accumulo nel latte materno.



Antidepressivi triciclici
RISCHIO DI MALFORMAZIONI FETALI Genericamente controindicati in gravidanza. Non si è osservata una maggiore frequenza di malformazioni fetali.
TOSSICITÀ NEONATALE Sono state segnalate convulsioni neonatali in bambini nati da madri che avevano assunto triciclici in gravidanza.
RISCHIO COMPORTAMENTALE Non si hanno dati. Uno studio non ha dimostrato alterazioni del linguaggio, del quoziente intellettivo e del comportamento, in bambini sino a 5 anni di età.
ALLATTAMENTO Passano nel latte materno.



Antidepressivi IMAO
RISCHIO DI MALFORMAZIONI FETALI CONTROINDICATI IN GRAVIDANZA
TOSSICITÀ NEONATALE CONTROINDICATI IN GRAVIDANZA
RISCHIO COMPORTAMENTALE CONTROINDICATI IN GRAVIDANZA
ALLATTAMENTO CONTROINDICATI NELL'ALLATTAMENTO



Antiepilettici
RISCHIO DI MALFORMAZIONI FETALI Controindicati in gravidanza per aumentato rischio di malformazioni congenite (carbamazepina e dintoina).
Controindicati nei primi 3 mesi di gravidanza per aumentato rischio di malformazioni congenite (acido valproico, valproato di sodio, valproato di magnesio).
Generalmente controindicati (gabapentin, lamotrigina, vigabatrin).
TOSSICITÀ NEONATALE Ipotrombinemia sensibile alla vit. K. nei bambini nati da madri trattate (fenobarbital). Per gli altri i dati disponibili sono scarsi.
RISCHIO COMPORTAMENTALE Di difficile determinazione a causa degli efetti confondenti dell'epilessia materna.
ALLATTAMENTO Generalmente controindicati.



Antipsicotici
RISCHIO DI MALFORMAZIONI FETALI .
TOSSICITÀ NEONATALE .
RISCHIO COMPORTAMENTALE .
ALLATTAMENTO .



Litio carbonato
RISCHIO DI MALFORMAZIONI FETALI Controindicato. Aumentato rischio di malformazioni congenite cardiache.
TOSSICITÀ NEONATALE Possibile una intossicazione del neonato se la litiemia materna non è strettamente controllata.
RISCHIO COMPORTAMENTALE Nell'uomo non sono stati osservati rischi per lo sviluppo.
ALLATTAMENTO Controindicato. Passa nel latte materno e può causare intossicazione del neonato.



Altri psicofarmaci
RISCHIO DI MALFORMAZIONI FETALI .
TOSSICITÀ NEONATALE .
RISCHIO COMPORTAMENTALE .
ALLATTAMENTO .


FONTI BIBLIOGRAFICHE


Clicca qui per una richiesta di informazioniinfo@andreamazzeo.it
Dal 16 NOV 2001 questa pagina è stata visitata hit counters volte. Grazie per la visita.
hit counter

INDICE F.A.Q.
Owner: Andrea Mazzeo || Webmaster: Alessio Mazzeo